COS'E' MTEDocs?
www.MTEDocs.it un portale che raccoglie le CASISTICHE GUASTO e che ti consente di avere ASSISTENZA tecnica per la soluzione di problemi e di richiedere gratuitamente la DOCUMENTAZIONE TECNICA necessaria per eseguire le riparazioni sulle autovetture.

www.MTEDocs.it NON una Banca Dati classica, ma un servizio di ASSISTENZA TECNICA completo!

Desideri ulteriori informazioni? Hai delle domande o vuoi conoscere nel dettaglio i servizi del portale? Chiamaci subito al 345-06.31.008!
Servizio clienti


Vuoi abbonarti? CLICCA QUI!
Vuoi registrarti GRATIS per 2 giorni? CLICCA QUI!
Assistenza e Servizio Tecnico per l'Autoriparazione
Assistenza e Servizio Tecnico per l'Autoriparazione
MTEDocs contiene casistiche guasto e soluzioni codici guasto per voi     |    Scopri tutte le formule di ABBONAMENTO
Manuali di Officina - Libri, Manuali, CD-DVD, Corsi di formazione
MANUALI DI OFFICINA
Consulta il catalogo completo di tutte le pubblicazioni e acquista direttamente online:

Visita il sito www.ManualiDiOfficina.it
Indice documenti » Bollettino Tecnico » Wynn's consiglia » Wynn's - Audi A4 2.0 TDI motore famiglia CAG. Vettura non rende e codici P242F, P2002 o P2463 in diagnosi
Wynn's - Audi A4 2.0 TDI motore famiglia CAG. Vettura non rende e codici P242F, P2002 o P2463 in diagnosi
Vettura
Audi A4 2.0 TDI, motore famiglia CAG

Difetto
La vettura non rende, nella centralina iniezione sono presenti i codici P242F e/o P2002 e/o P2463

Significato dei codici errore
Gli errori riportati indicano una prestazione del filtro antiparticolato (FAP/DPF) non sufficiente perchè intasato.

Controllo e soluzione difetto
L'eccesivo accumulo del FAP può essere causato da due motivi:

  • uno stile di guida che non consente alla centralina di eseguire le rigenerazioni
  • altri malfunzionamenti che inibiscono l'attività di rigenerazione del FAP svolta dalla centralina controllo motore

La vettura in esame è dotata di 3 sensori temperatura gas di scarico: a monte della turbina, a monte del FAP e a valle del FAP. Il sensore montato a monte del FAP non presentava nessun difetto elettrico ma dava un valore di temperatura non coerente. Per questo motivo la centralina controllo motore non effettuava le rigenerazioni, causando di fatto l'intasamento del FAP.

Dopo avere sostituito il sensore di temperatura a monte del FAP, occorre con lo strumento di diagnosi controllare il suo parametro con motore caldo per assicurarsi che il sensore stesso funzioni correttamente.

Ripristino prestazioni FAP
Dopo avere sostituito il sensore temperatura gas di scarico, è necessario sostituire il FAP, se troppo intasato, o attivare delle rigenerazioni forzate con lo strumento di diagnosi al fine di ripristinare le prestazioni del FAP stesso. Le rigenerazioni forzate possono, però, presentare delle controindicazioni poichè potrebbero danneggiare il motore (vulnerabile se ha percorso un elevato chilometraggio) o il turbocompressore.

Come valida alternativa, è possibile ripristinare le normali condizioni di funzionamento del FAP aggiungendo nel gasolio l'additivo Wynn's Diesel Particulate Filter Regenerator e percorrendo con la vettura almeno 50Km ad una velocità di circa 70Km/h e ad un regime motore superiore a 2.500 giri/min.

E' importante che questo percorso venga effettuato senza interruzioni e con andatura il più possibile costante. Al termine del tragitto, se ovviamente la centralina controllo motore non ha rilevato malfunzionamenti tali da bloccare le rignerazioni, il FAP avrà riacquistato le sue prestazioni originali.

NOTA: Dopo avere ripristinato le normali condizioni di funzionamento del FAP è necessario sostituire l'olio motore con relativo filtro.

Altre possibili condizioni che possono causare l'intasamento del FAP

  • Malfunzionamenti dei componenti presenti sul circuito aspirazione aria motore (ad esempio: misuratore quantità aria, sensore pressione assoluta collettore aspiraione, turbocompressore, mancata tenuta del circuito aspirazione aria, ecc.)
  • Malfunzionamenti del circuito alimentazione carburante (iniettori, pressione gasolio non conforme, ecc.)
  • EGR non perfettamente funzionante
  • Olio motore non conforme a quello indicato dal costruttore del veicolo
  • Eccessive tracce di olio motore nel circuito di aspirazione
  • Malfunzionamenti del sistema controllo motore e trasmissione che possono sospendere le rigenerazioni del FAP effettuate dalla centralina (verificare con lo strumento di diagnosi la presenza di errori e la congruità dei parametri di funzionamento)
  • Malfunzionamenti ai componenti del circuito raffreddamento motore che non consentono di mantenere la temepratura a regime
  • Malfunzionamento del sensore pressione differenziale FAP oppure tubi che lo collegano al FAP intasati o rotti
  • Altro ...

 

Nota: Le soluzioni qui proposte hanno solo carattere informativo. L'operatore, con la sua conoscenza e professionalità, deve valutare l'applicabilità delle soluzioni stesse e l'idoneità dei consigli proposti.


Pubblicato da www.MTEDocs.it, a settembre-2019
M.T.E. Docs